Prima pagina

  1. descrizioneE' stato firmato il 1° agosto u.s. il decreto interministeriale n. 83473, che definisce i nuovi criteri per l'erogazione degli ammortizzatori sociali in deroga, secondo quanto previsto all'art. 4, co. 2, d.l. n. 54/2013. Il decreto si applica agli accordi stipulati successivamente alla entrata in vigore del decreto stesso, salvo le disposizioni sui limiti di durata, applicabili anche ai trattamenti concessi precedentemente. In allegato il primo comunicato stampa della Regione Piemonte sulle linee operative da seguire. Info presso Ascom - Servizi sindacali

Le ultime News

  1. descrizioneIl Fondo interprofessionale per la formazione continua FORTE comunica che il termine per la presentazione dei progetti formativi a valere sull'avviso 2/2014 è prorogato al 15 ottobre pv, dalla originaria scadenza del 30 settembre. Questo è dovuto all'entrata in vigore del nuovo Regolamente UE sugli aiuti di stato alla formazione, che modifica alcuni punti della precedente normativa, dalla percentuale di cofinanziamento, alla formazione finanziata sulla sicurezza lavoro. Leggi i dettagli sulle novità Come sempre, i nostri uffici sono a disposizione, per gli approfondimenti necessari e per la valutazione delle oppportunità formative gratuite.
  2. descrizioneIl Ministero della Funzione Pubblica ha emanato la circolare 5/2014 che stabilisce a decorrere dal 1 settembre prossimo una decurtazione del 50% di permessi e distacchi sindacali nel pubblico impiego. Leggi i dettagli
  3. descrizioneIl Governo ha emanato il nuovo regolamento su competenze e ambiti territoriali delle DRL (direzioni regionali del lavoro) e DTL (direzioni territoriali del lavoro). La DRL Piemonte viene assorbita dalla DIR Milano e in Piemonte vengono accorpate le DTL Biella- Vercelli e Novara- Verbania. Leggi i dettagli
  4. descrizioneCon il comunicato del 7 agosto, emesso subito dopo la pubblicazione del decreto sui nuovi ammortizzatori in deroga, la Regione Piemonte detta le prime indicazioni operative. La nostra Organizzazione, insieme alle altre Parti Sociali, all'Inps e alla Regione sarà impegnata negli ultimi giorni di agosto nell'adeguamento degli accordi sindacali e degli aspetti operativi di gestione. Info presso ASCOM - Servizi sindacali 0115516337
  5. descrizioneCome è noto i fondi di solidarietà dovranno gestire integrazioni al reddito in costanza di rapporto per dipendenti da aziende che non hanno accesso agli ammortizzatori sociali ordinari. Confcommercio non ha attivato un fondo bilaterale proprio, accedendo quindi al fondo residuale presso INPS. Con la circolare in commento l'INPS disegna un quadro riepilogativo dell'argomento. Ricordiamo che con prossimi provvedimenti l'istituto detterà le modalità operative per procedere al versamento delle quote di contribuazione previste sia a carico del datore di lavoro, sia a carico del lavoratore. I nostri uffici di Relazioni SIndacali sono a Vostra disposizione per ogni necessario chiarimento ai numeri 0115516256-337, ovvero all'indirizzo relazionisindacali@ascomtorino.it
  6. descrizioneLa CGIL si rivolge alla Commissione Europea per denunciare la norma del DL34/2014 relativa all'assenza della causale per l'assunzioe a tempo determinato
  7. descrizioneIl ministero pubblica un quaderno di analisi sull'andamento degli ammortizzatori sociali nell'arco temporale 2011-2013.
  8. descrizioneCon un recente messaggio, l'Inps ricorda che per il versamento contributivo l'Istituto NON invierà agli iscritti alcuna documentazione cartacea, dovendo essi scaricarne la modulistica on line. Per ogni necessità come sempre i nostri uffici sono a disposizione
  9. descrizioneCon estremo tempismo, l'Inps pubblica le note operative per l'applicazione di alcuni incentivi all'assunzione previsti dalla legge di stabilità 2012 per il solo anno 2012. Queste disposizioni sono quindi utilizzabili per le aziende che ne hanno beneficiato in quel lasso temporale
  10. descrizioneE' stato firmato il 1° agosto u.s. il decreto interministeriale n. 83473, che definisce i nuovi criteri per l'erogazione degli ammortizzatori sociali in deroga, secondo quanto previsto all'art. 4, co. 2, d.l. n. 54/2013. Il decreto si applica agli accordi stipulati successivamente alla entrata in vigore del decreto stesso, salvo le disposizioni sui limiti di durata, applicabili anche ai trattamenti concessi precedentemente. In allegato il primo comunicato stampa della Regione Piemonte sulle linee operative da seguire. Info presso Ascom - Servizi sindacali

Home Page