1. Lente
  1. testo... scopri come risparmiare Energia in Ascom!
    altezza1
    coloreEE5F39
    icona330
  2. testoIl Mercato della Pubblica Aministrazione
    altezza1
    coloreE83F76
    icona20
  3. testoTi serve credito? Hai provato a chiedere a noi?
    altezza1
    colore80579E
    icona230
  1. testoScopri tutti i vantaggi di essere Socio
    altezza1
    colore53C7A0
    icona530

Dettaglio News

Principali
  1. titolo

    La comunicazione telematica dei corrispettivi: istruzioni per l'uso 

  2. sottotitolo

  3. immagine
  4. testoSiamo reduci dalla rivoluzione della Fatturazione Elettronica e la Tecnologia ci impone di nuovo di modificare le nostre abitudini di lavoro. Dal primo luglio infatti diventerà obbligatorio per le aziende, con un volume d’affari superiore ai 400 mila euro, inviare quotidianamente l’elenco degli scontrini, i corrispettivi elettronici, al Fisco.Dal primo gennaio 2020 il provvedimento interesserà tutte le aziende.

    Ne abbiamo parlato in Ascom Torino in un convegno volto a chiarire il quadro normativo di riferimento, le aziende esentate dalla normativa, gli adempimenti richiesti e le soluzioni più pratiche con cui affrontare questo importante passaggio. In particolare le aziende devono rinnovare i loro registratori di cassa sostituendoli o adeguandoli per consentire quotidianamente l’invio degli scontrini telematici.

    Ricordiamo che dal primo luglio sono circa 30 mila le imprese piemontesi con volume d’affari superiore ai 400 mila euro interessate alla comunicazione telematica dei corrispettivi. Circa 15.000 nella sola città di Torino. Da un nuovo adempimento a una nuova opportunità: Ascom Torino ha selezionato alcune soluzioni tecnologiche che risolvano il problema e aiutino l’imprenditore a comprendere meglio il proprio business per svilupparsi.

    Per info: fiscale@ascomtorino.it telefono: 0115516125