1. Lente
  1. testo... scopri come risparmiare Energia in Ascom!
    altezza1
    coloreEE5F39
    icona330
  2. testoIl Mercato della Pubblica Aministrazione
    altezza1
    coloreE83F76
    icona20
  3. testoTi serve credito? Hai provato a chiedere a noi?
    altezza1
    colore80579E
    icona230
  1. testoScopri tutti i vantaggi di essere Socio
    altezza1
    colore53C7A0
    icona530
  2. altezza1
    coloreFEBD42
    icona300
  3. altezza1
    coloreFEBD42
    icona300

Dettaglio News

Principali
  1. titolo

    Lunedì 29 gennaio il punto sullo stato di salute delle Attività Commerciali e della Ristorazione a Torino in un convegno della Camera di commercio

  2. sottotitolo

  3. immagine
  4. testoCamera di commercio di Torino, ASCOM-Confcommercio e Confesercenti di Torino e Provincia propongono lunedì 29 gennaio un momento di riflessione congiunta  sullo stato di salute del commercio torinese e sull'evoluzione del tessuto imprenditoriale.


    Al centro dei lavori la presentazione dei risultati di un’indagine che ha preso avvio dall’anno 2012, un anno che ha segnato l’inizio della fase più acuta della crisi economica nel comparto del commercio al dettaglio: in un solo anno si è passati da 13.668 localizzazioni commerciali sul territorio cittadino a 13.327. Contemporaneamente cominciavano ad emergere segnali di una trasformazione che interessava il comparto della ristorazione a fronte dei mutati comportamenti dei consumatori.


    Nasce quindi l’esigenza di capire quali trasformazioni avrebbe prodotto sul servizio commerciale cittadino da un lato l’impatto del ridotto potere d’acquisto dei consumatori, unitamente alle variazioni nella composizione e provenienza della popolazione residente, dall’altro, il consolidamento dei flussi turistici in evidenza del crescente ruolo della cultura del turismo e dell’accoglienza.


    La presentazione dei dati, che, oltre all’analisi sulle attività commerciali torinesi, prenderà in considerazione anche i valori immobiliari degli esercizi, sarà lo spunto per un’ampia tavola rotonda alla presenza delle principali istituzioni locali e associazioni di categoria.


    Scarica l'invito