1. Lente
  1. testoGRC - Giornale Radio Confcommercio
    altezza1
    coloref0f0ed
    icona999
  2. testo
    altezza1
    coloref0f0ed
    icona999
  3. testo
    altezza1
    coloref0f0ed
    icona999
  1. testo
    altezza1
    colore
    icona999
  2. testo
    altezza1
    coloref0f0ed
    icona999
  3. testo
    altezza1
    coloref0f0ed
    icona999

Dettaglio News

Principali
  1. titolo

    Min.Lavoro: partecipazione obbligatoria dei beneficiari RdC ai progetti di pubblica utilità

  2. sottotitolo

  3. immagine
  4. testo

    Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 5 dell’8 gennaio 2020, il Decreto 22 ottobre, con la definizione, forme, caratteristiche e modalità di attuazione dei Progetti utili alla collettività (PUC).

    L’articolo 2 prevede che il beneficiario del reddito di cittadinanza è tenuto ad offrire, nell’ambito del Patto per il lavoro e del Patto per l’inclusione sociale, la propria disponibilità per la partecipazione a progetti, utili alla collettività, da svolgere presso il medesimo Comune di residenza. La mancata adesione ai PUC da parte di uno dei componenti il nucleo familiare comporta la decadenza dal Rdc. La partecipazione è facoltativa per le persone non tenute agli obblighi connessi al Rdc, inclusi i soggetti esonerati ai sensi dell’art. 4, comma 3, del decreto-legge n. 4 del 2019.

     

    L’Allegato 1 contiene indicazioni operative ulteriori rispetto a quanto indicato nel Decreto, di cui costituisce parte integrante. Tra l’altro, l’allegato 1 contiene la specifica circa le persone tenute allo svolgimento delle attività in progetti utili alla collettività.