1. Lente
  1. testo... scopri come risparmiare Energia in Ascom!
    altezza1
    coloreEE5F39
    icona330
  2. testoIl Mercato della Pubblica Aministrazione
    altezza1
    coloreE83F76
    icona20
  3. testoTi serve credito? Hai provato a chiedere a noi?
    altezza1
    colore80579E
    icona230
  1. testoScopri tutti i vantaggi di essere Socio
    altezza1
    colore53C7A0
    icona530

Dettaglio News

Principali
  1. titolo

    Obblighi di pubblicità e trasparenza - disposizioni del Fondo FORTE

  2. sottotitolo

  3. immagine
  4. testo

    Si segnala che il Fondo For.Te. ha pubblicato sul proprio sito le disposizioni operative  con riferimento agli obblighi di pubblicità e trasparenza rispetto ai finanziamenti concessi dai Fondi interprofessionali, alla luce delle modifiche normative introdotte dalla legge n.58 del 28 giugno 2019, che ha integralmente sostituito i commi da 125 a 129 art.1 Legge 4 agosto 2017 n. 124.

    Più precisamente, il nuovo comma 125 specifica che fra i soggetti tenuti all'obbligo informativo sono ricompresi anche i fondi interprofessionali, oltre, naturalmente, alle imprese beneficiarie. Il termine per l'adempimento è fissato al 30 giugno di ogni anno. Lo stesso comma, infine, ridefinisce l'ambito delle informazioni da pubblicare.

    Il nuovo comma 125 bis mantiene sostanzialmente invariati gli obblighi a carico delle imprese beneficiarie, che devono pertanto pubblicare i contributi ricevuti nella nota integrativa del bilancio oppure, qualora non tenuti alla redazione di quest'ultima, darne informazione sui propri siti internet o, in alternativa, sui portali digitali delle associazioni di categoria di appartenenza.

    Il sistema sanzionatorio introdotto dal nuovo comma 125 ter prevede che l'inosservanza degli obblighi informativi sopra specificati comporta una sanzione pari all'1% degli importi ricevuti con un importo minimo di 2.000 euro, nonché la sanzione accessoria dell'adempimento agli obblighi di pubblicazione. Inoltre, qualora siano trascorsi 60 giorni dalla contestazione ed il trasgressore non abbia adempiuto ai propri obblighi di pubblicazione nonché al pagamento di quanto dovuto, si applica la sanzione della restituzione integrale del beneficio ricevuto.
    Sono esenti dagli obblighi di pubblicazione i soggetti che abbiano ricevuto, nel corso dell'esercizio considerato, importi inferiori ad euro 10.000.
    Il nuovo comma 125 quinques introduce, infine, un regime semplificato con riferimento agli aiuti di stato ed agli aiuti de minimis.
    Poiché nella nota dell'Anpal si specifica che i Fondi Interprofessionali sono tenuti al controllo degli obblighi imposti alle imprese beneficiarie dei finanziamenti, le disposizioni del fondo For.Te., a cui si rimanda per un'attenta lettura, elencano dettagliatamente in che modo il fondo darà attuazione alle disposizioni di legge e quali adempimenti devono essere effettuati da parte dei beneficiari.

    Leggi una scheda di dettaglio e la nota dell'Anpal