1. Lente
  1. testoGRC - Giornale Radio Confcommercio
    altezza1
    coloref0f0ed
    icona999
  2. testo
    altezza1
    coloref0f0ed
    icona999
  3. testo
    altezza1
    coloref0f0ed
    icona999
  1. testo
    altezza1
    colore
    icona999
  2. testo
    altezza1
    coloref0f0ed
    icona999
  3. testo
    altezza1
    coloref0f0ed
    icona999

Dettaglio News

Principali
  1. titolo

    Regione Piemonte - ordinanza del 16 ottobre: no asporto alcolici dalle 21, registro presenze e coprifuoco

  2. sottotitolo

  3. immagineemergenza covid19
  4. testo

    Il DPGR n. 109 del 16 ottobre firmato dal Presidente Alberto Cirio integra quanto disposto dal DPCM del 13 ottobre e dispone misure più restittive.


    Leggi il testo dell'Ordinanza 109 Regione Piemonte

    Qui la notizia e il testo del DPCM
     del 13 ottobre.


    1) A partire da oggi, venerdì 16 ottobre 2020, e fino a tutto il 13 novembre è disposto il divieto di vendita di alcolici dopo le 21 in tutte le attività commerciali. Il divieto non riguarda la vedita per asporto ni alimenti nè il servizio di consumazione al tavolo nelle attività di servizi di ristorazione che possono proseguire fino alle ore 24,


    2) Sempre da oggi si prevede per i ristoranti  l’obbligo di tenere un registro quotidiano delle presenze e dei contatti di tutti i clienti del locale che usufruiscono del servizio al tavolo sia prenotati che non (come da scheda presenze inviata tramite mail a tutti i nostri il 14 e 15 ottobre ). Le presenze andanno conservate per 14 giorni e tenute a disposizione delle autorità di controllo


    3) Dal 18 ottobre
    inoltre è prevista la chiusura notturna di tutte le attività commerciali al dettaglio (da mezzanotte alle 5 del mattino), fatta salva l’attività delle farmacie.


    4) L’ordinanza prevede anche l’obbligo per tutte le strutture residenziali socio-assistenziali di iscriversi alla piattaforma di monitoraggio covid e di caricare con regolarità l’aggiornamento dei propri dati (su più di 700 strutture solo 500 al momento utilizzano la piattaforma).

     

    Fino al 31 gennaio è stata ripristinata l'unità di crisi H24, con effetto immediato, fino al 31 gennaio 2021. La sua centrale operativa sarà in via Silvio Pellico 19 a Torino, sede anche del Dirmei, il Dipartimento interaziendale malattie ed emergenze infettive.


    Ricordiamo che la norma ribadisce la necessità di attenersi alle misure previste in materia di distanziamento (un metro tra i commensali, derogabile solo nei casi previsti dalla legge come ad esempio i conviventi), di pulizia e igienizzazione, di informazione alla clientela, utilizzo dei dispositivi di protezione e sicurezza dei proprio lavoratori.

     

    Alle imprese con personale dipendente consigliamo dunque a tutti di predisporre un apposito protocollo sicurezza per il recepimento delle misure volte a tutelare il proprio personale.

    A tutte le imprese, anche senza dipendenti, consigliamo inoltre la redazione di un’apposita guida per il recepimento delle linee guida di esercizio dell’attività e tutela della clientela.

     

    Alle attività che svolgono somministrazione al tavolo ricordiamo di raccogliere i dati delle prenotazioni o delle presenze dei clienti così da rendere più agevole, in caso di necessità, l’attività di tracciamento dei contatti. Qui la scheda predisposta dai nostri uffici

     

    Infine ricordiamo che a breve anche il Governo emanerà un snuovo provvedimento a cui daremo immediata diffusione.