1. Lente
  1. testo... scopri come risparmiare Energia in Ascom!
    altezza1
    coloreEE5F39
    icona330
  2. testoIl Mercato della Pubblica Aministrazione
    altezza1
    coloreFEBD42
    icona20
  3. testoTi serve credito? Hai provato a chiedere a noi?
    altezza1
    colore80579E
    icona230
  1. testoScopri tutti i vantaggi di essere Socio
    altezza1
    colore53C7A0
    icona530

Dettaglio News

Principali
  1. titolo

    Vicenda Confcommercio nazionale: Ascom Torino e provincia chiede al presidente Carlo Sangalli rispetto delle regole e dà pieno sostegno alla presidente Maria Luisa Coppa

  2. sottotitolo

  3. immagine
  4. testoDopo aver ascoltato l’informativa della Presidente Maria Luisa Coppa, aver preso visione dei documenti diffusi dal Presidente Carlo Sangalli e dal Vice Presidente Vicario Lino Stoppani relativi al licenziamento del Direttore Generale Francesco Rivolta, lette le notizie di stampa diffuse sui quotidiani nazionali nei giorni scorsi il Consiglio all’unanimità dei propri componenti:

    Rileva come il licenziamento del Direttore Generale Francesco Rivolta sia stato comminato per soppressione della posizione di direttore generale, oggi statutariamente prevista, richiama la Presidenza confederale al ripristino immediato delle regole contenute nello Statuto confederale e invoca un confronto democratico nell’ambito degli organi deputati ad adottare modifiche statutarie, in questo caso di così particolare significato, nonché il rispetto del ruolo degli Organismi confederali che di fatto si sono trovati esclusi dal dibattito sulle motivazioni della risoluzione del rapporto, trovandosi di fronte ad uno stato di fatto, allorquando invece nomina e revoca del DG sono di competenza di un organo collegiale, quale il Consiglio.

    Riscontrando gli articoli di stampa ed i gravi fatti richiama ai principi ed ai valori del codice etico di Confcommercio, fatto proprio da ogni livello del sistema, che impone coerenza di comportamento da parte di tutti gli esponenti dell’Associazione. Esprime inoltre forte preoccupazione per il danno di immagine e di reputazione del nostro livello associativo territoriale, quale emanazione di Confcommercio.

    Il Consiglio di Ascom Confcommercio Torino auspica un pieno ed immediato chiarimento che possa portare alla soluzione più utile al bene della Confcommercio e delle Imprese associate. Manifesta inoltre il proprio pieno sostegno alla Presidente Maria Luisa Coppa per le posizioni espresse e per le iniziative che vorrà intraprendere in coerenza con i principi sopra richiamati.