1. Lente
  1. testo... scopri come risparmiare Energia in Ascom!
    altezza1
    coloreEE5F39
    icona330
  2. testoIl Mercato della Pubblica Aministrazione
    altezza1
    coloreE83F76
    icona20
  3. testoTi serve credito? Hai provato a chiedere a noi?
    altezza1
    colore80579E
    icona230
  1. testoScopri tutti i vantaggi di essere Socio
    altezza1
    colore53C7A0
    icona530

Dettaglio News

Principali
  1. titolo

    al via a Torino e Provincia i saldi invernali 2019

  2. sottotitolo

  3. immagineSaldi invernali 2017
  4. testo

    Per tutti i shopping addicted che si rispettino la data da segnare sul calendario è quella del 5 gennaio 2019. Sarà allora, infatti, che prenderanno il via i saldi invernali 2019.

    Dopo il Black Friday e il Cyber Monday, iniziative importate dagli Stati Uniti dove coincidono con i giorni successivi al Ringraziamento, torna l’appuntamento più tradizionale con i ribassi nei negozi. Protagonista sarà la merce invernale.

    I periodi dei saldi sono sempre molto attesi perché permettono di acquistare prodotti, che magari si desiderano da molto tempo, a un prezzo più basso e quindi più accessibile. La corsa agli affari però non prenderà il via ovunque nella stessa giornata.

    I saldi invernali 2019 cominceranno lo stesso giorno – il 5 gennaio – in tutte le regioni tranne una, la Basilicata, dove l’inizio sarà anticipato al 2 gennaio. Le date della fine dei saldi, invece, cambiano da regione a regione, con oscillazioni di qualche settimana: finiranno a metà febbraio in Liguria e Trentino Alto-Adige, ma proseguiranno fino ad aprile in Campania, per esempio. Nella maggior parte delle regioni italiane, comunque, sarà possibile fare acquisti a prezzi scontati fino alla fine di febbraio o l’inizio di marzo.
    Per il Comune di Torino, capofila dei Comuni della Provincia, l'ordinanza n.82/18 reca le date per la vendita di fine stagione da sabato  05 gennaio 2019 a sabato 2 marzo 2019.

    Si ricorda l'esposizione dell'informativa ai consumatori apposta in vetrina che sostituisce la Comunicazione in Comune , come da delibera del 16.12.2008.