1. Lente
    inside.list.records.vw_ascom_box_menu.empty

Bilancio sociale Ascom 2016



 

Dare valore al lavoro fatto per guardare avanti ! E’ questo lo spirito del primo bilancio sociale di Ascom Torino:    un progetto nato per curiosità e cresciuto per effetto del passaparola che ha generato, a partire da un budget sociale 2016 elaborato per raccontare progetti, servizi, attività di un’associazione di categoria, leader nel proprio segmento di mercato, creando relazioni e dialogo con i numerosi stakeholders di riferimento: imprese, istituzioni pubbliche e private del territorio, dirigenti e dipendenti. Confcommercio ci ha creduto e ha sostenuto il nostro lavoro, con un comitato scientifico che da’ valore al nostro racconto.

 

E’ questa l’occasione per fare sintesi di un anno di lavoro insieme, per vedere il 2016 di Ascom dal punto di vista dei nostri interlocutori : perchè voler essere bussola per le Imprese significa mettersi in discussione e misurare e verificare se le nostre idee sono idee buone, sono utili alle imprese, portano beneficio al territorio, rispondono agli obiettivi e alle aspettative dei collaboratori.

 

Mettersi in discussione e misurare, per perfezionare l’orientamento e la direzione verso il futuro, a partire dal budget sociale 2017, che gli Organi di Ascom hanno validato in occasione del budget previsionale dell’anno, e che segna la linea di azione di un’organizzazione che conta complessivamente circa 190 dipendenti, con un volume di attività di oltre 15 milioni di euro.

 

Il 2016 è stato l’anno del nostro settantesimo : una maturità che diventa eredità per il futuro, alla ricerca continua di un posizionamento utile per le Imprese che credono in noi, per le famiglie di imprenditori e per i nostri collaboratori che ci trovano accanto nella vita professionale di tutti i giorni. Una responsabilità che la Presidenza, la Direzione e tutti gli Organi sentono di portare, per dare significato al lavoro quotidiano, insieme.


Clicca qui per scaricare il nostro Bilancio sociale 2016.


Il presidente
Maria Luisa Coppa


Il direttore
Carlo Alberto Carpignano