1. Lente
  1. testo... scopri come risparmiare Energia in Ascom !
    altezza1
    coloreEE5F39
    icona330
  2. testo
    altezza1
    colore3375A9
    icona20
  3. testoIl mensile dell'Ascom
    altezza1
    colore41ACCB
    icona260
  1. testoScopri tutti i vantaggi di essere Socio
    altezza1
    colore53C7A0
    icona210
  2. testoScopri le novità 2017
    altezza1
    coloreFEBD42
    icona390

Fiscale e Tributaria

Area dedicata alla raccolta normativa su tematiche inerenti il fisco.
  1. data_inizio27/03/17
    descrizione

    Come prevedibile, la definizione agevolata dei ruoli introdotta dal decreto fiscale ha avuto ampia risonanza nella platea dei contribuenti. A ridosso della scadenza del 31 marzo 2017, termine ultimo per la presentazione della dichiarazione di voler beneficiare degli effetti della c.d. rottamazione dei ruoli, è stata raggiunta quota 440.000 adesioni: segno inequivoco del fatto che, nonostante le indubbie problematicità e i punti oscuri che presenta, la disciplina della definizione agevolata esercita una certa attrazione sul contribuente nei cui confronti il Fisco vanti un credito. E non potrebbe essere altrimenti, considerato l’abbattimento molto significativo degli importi dovuti in esito alla procedura. 

  2. data_inizio27/03/17
    descrizione

    Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge che proroga al 21 aprile 2017 il termine per aderire alla rottamazione dei ruoli. Viene conseguentemente spostato al 15 giugno 2017 il termine concesso al concessionario della riscossione per rispondere ai contribuenti. 

  3. data_inizio24/03/17
    descrizione

    Con la pubblicazione della bozza del modello di comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA, nonché delle relative istruzioni di compilazione e delle specifiche tecniche per la trasmissione del modello, l’Agenzia delle Entrate ha messo gli operatori nelle condizioni di conoscere come dovranno essere esposti i dati da trasmettere telematicamente per ciascun trimestre. La prima scadenza di invio è fissata al 31 maggio 2017: a differenza della comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute, per la quale è previsto che gli invii, limitatamente all’anno in corso, hanno carattere semestrale, la comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche assume carattere trimestrale anche per il 2017.

  4. data_inizio22/03/17
    descrizione

    Il ravvedimento operoso è utilizzabile dai contribuenti che compensano crediti e imposte e presentano in ritardo il modello F24 a saldo zero per mettersi in regola e beneficiare delle sanzioni ridotte. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate nella risoluzione n. 36/E del 20 marzo 2017, con cui ha specificato gli importi precisi da pagare in caso di omessa o ritardata presentazione del modello F24 a saldo zero, che variano a seconda del momento in cui il contribuente regolarizza la violazione, ossia entro i 90 giorni o successivamente. 

  5. data_inizio17/03/17
    descrizione

    Con provvedimento del 3 marzo 2017, l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità di acquisizione dei dati dei richiedenti l’iscrizione all’Anagrafe degli Italiani residenti all’Estero (AIRE) e i criteri per l’individuazione dei contribuenti che abbiano fittiziamente trasferito all’estero la propria residenza fiscale al fine di sottrarsi agli obblighi dichiarativi previsti in Italia in relazione alle attività patrimoniali e finanziarie detenute all’estero. Si stringe, quindi, la morsa delle Entrate sui capitali illegalmente detenuti all’estero, anche in considerazione dei più recenti sviluppi in materia di scambio di informazioni e della nuova finestra per aderire alla procedura di collaborazione volontaria.

  6. data_inizio17/03/17
    descrizione

    Per accedere al bonus per l’acquisto di un nuovo strumento musicale, lo studente deve richiede al proprio istituto, che è tenuto al relativo rilascio, un certificato d’iscrizione non ripetibile “per tale finalità”, da cui risulti il suo cognome, nome, codice fiscale, corso e anno di iscrizione nonché lo strumento musicale coerente con il corso di studi. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate che, con il provvedimento n. 50771 del 2017, ha individuato le modalità applicative per l’attribuzione del contributo una tantum previsto dalla legge di Bilancio 2017.

  7. data_inizio17/03/17
    descrizione

    Dal 1° marzo 2017 è in vigore il nuovo modello di dichiarazione d’intento da utilizzarsi per effettuare acquisti in sospensione da IVA. Al fine di ovviare alle difficoltà derivanti dall’introduzione del modello in corso d’anno e di evitare possibili “paralisi”, seppur provvisorie, nell’emissione di fatture senza IVA, molti esportatori abituali hanno entro il 28 febbraio già inviato ai propri fornitori le dichiarazioni d’intento sostitutive di quelle inviate in precedenza, nelle quali era stato indicato l’intervallo temporale per il quale si chiede al proprio fornitore di emettere le fatture senza l’applicazione dell’IVA. In termini operativi, cosa succede? Le nuove dichiarazioni d’intento devono in automatico ritenersi sostitutive delle prime oppure no?

  8. data_inizio17/03/17
    descrizione

    La proroga al 21 aprile 2017 del termine per aderire alla rottamazione dei ruoli ci sarà, ma verrà disposta con un decreto legge, che il Governo varerà nei prossimi giorni. Dopo che la Commissione Ambiente della Camera ha dichiarato inammissibile l'emendamento al decreto Sisma che disponeva la proroga, la soluzione sembra essere quella del decreto legge. È quanto si apprende da fonti del Ministero dell’Economia e delle finanze.

  9. data_inizio15/03/17
    descrizioneCon la Risoluzione n. 29/E del 10 marzo 2017, l'Agenzia delle Entrate ha fornito importanti chiarimenti in materia di credito d'imposta per investimenti in beni strumentali nuovi.
  10. data_inizio14/03/17
    descrizioneCon la Risoluzione n. 28/E del 9 marzo 2017, l'Agenzia delle Entrate ha fornito importanti chiarimenti in materia di "Patent Box". In particolare, rispondendo ad un quesito proposto da un contribuente, l'Amministrazione finanziaria ha soffermato la propria attenzione sulla possibilità, per una impresa che svolge attività di produzione di programmi per elaboratori elettronici, di considerare agevolabili, nell'ambito della concessione in uso del diritto all'utilizzo dei beni immateriali, le attività di licenza iniziale, canoni di assistenza/manutenzione e realizzazione delle c.d. "modifiche".
Pagina 1 di 116 - Record da 1 a 10 di 1156 totali>|>>|