1. Lente
    inside.list.records.vw_ascom_box_menu.empty

Lettera Aperta PResidente Epat


Torino, 19 Maggio 2020

Prot. EP-10-DR-20

 

    A tutti gli associati

                                                                                                             

Gentile Associato,

Il pubblico esercizio sta vivendo la più grande crisi che si possa ricordare nel dopoguerra. Siamo passati dallo shock iniziale, allo sgomento vissuto durante il lockdown, fino all’ansia dovuta alla profonda incertezza per il nostro futuro.

Siamo però arrivati all’alba di un nuovo giorno in cui finalmente si potrà ripartire, ad eccezione purtroppo dei locali di pubblico spettacolo.


Oggi più che mai mi sento orgoglioso di essere il Presidente di un’Associazione che ha saputo farsi valere nelle sedi opportune e che ha sempre tentato di restare vicino ai propri associati, attraverso il grande lavoro svolto dal Direttore Ferraro e di tutto lo staff che non si è mai risparmiato in questi mesi.

Abbiamo ottenuto dei grandi risultati, in alcuni casi quasi insperati.

Siamo stati i primi in Italia ad ottenere un sostegno economico a fondo perduto, i primi della lista in Piemonte subito dopo il comparto sanitario.

Abbiamo battagliato per ottenere l’asporto riuscendo in extremis a farne anche modificare l’orario rendendolo più sostenibile.

Ma la cosa più importante è aver raggiunto l’accordo su un’apertura anticipata rispetto alle previsioni iniziali e regolamentata da un protocollo accettabile e sostenibile, molto diverso da quello che si era prospettato solo qualche giorno fa!

Questi risultati sono il frutto di un lavoro di una squadra, una grande squadra.

Oggi è più che mai doveroso sottolineare l’importanza di far parte della famiglia Ascom e della famiglia Fipe: non avremmo mai ottenuto gli stessi risultati da soli.

Ed è grande il ringraziamento che va alla Presidente Maria Luisa Coppa per essersi prodigata in prima persona nel perorare la nostra causa con grande determinazione.

Finalmente quel futuro è più vicino e la maggior parte di noi può ricominciare a fare quello che sa far meglio tornando attraverso il lavoro e la fatica quotidiana ad essere protagonisti del proprio destino!

Vi auguro di ripartire alla grande ma nel farlo voglio anche raccomandarvi di essere molto scrupolosi nel rispetto delle regole e dei protocolli: ognuno deve fare la sua parte affinché si possa scongiurare il rischio di far ripartire il contagio ritrovandoci nuovamente in un incubo.


Un grande in bocca lupo a tutti!

 

Il Presidente

Alessandro Mautino