1. Lente
  1. testo... scopri come risparmiare Energia in Ascom!
    altezza1
    coloreEE5F39
    icona330
  2. testoIl Mercato della Pubblica Aministrazione
    altezza1
    coloreE83F76
    icona20
  3. testoTi serve credito? Hai provato a chiedere a noi?
    altezza1
    colore80579E
    icona230
  1. testoScopri tutti i vantaggi di essere Socio
    altezza1
    colore53C7A0
    icona530

Prima pagina Leggi tutto

Principali
  1. titolo

    Ascom Torino firma il protocollo per la sicurezza e lo sviluppo turistico del territorio

  2. sottotitolo

  3. immagine
  4. testo

    Ascom Confcommercio Torino ha partecipato alla firma dell’accordo per la sicurezza integrata e lo sviluppo della città di Torino.

    Un atto importante per il futuro della città di Torino e l’area metropolitana, nell’interesse diretto di molti nostri Imprenditori Associati del commercio, del turismo, dei pubblici esercizi, che quotidianamente vivono le difficoltà di un territorio urbano nel quale i reati diminuiscono ma la microcriminalità genera una percezione di crisi crescente.

    L’accordo è stato sottoscritto il 9 dicembre in Prefettura, alla presenza del ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, e del capo della polizia Franco Gabrielli, dal prefetto Claudio Palomba, della sindaca Chiara Appendino, dell'assessore regionale alla Sicurezza, Fabrizio Ricca, dell'arcivescovo Cesare Nosiglia, dei presidenti delle circoscrizioni e dei rappresentanti degli enti del territorio.

    Il protocollo, primo in Italia, ha una durata di due anni ed ha tre filoni di intervento: sicurezza del territorio e dei cittadini, sviluppo integrato, anche attraverso la creazione di un distretto turistico della città a burocrazia zero, solidarietà tra generazioni e culture.

    Sicurezza. Il primo obiettivo è quello di rafforzare la prevenzione ed avere un “territorio sotto controllo”. Per questo l’azione congiunta di tutti i firmatari prevede finanziamenti anche a privati per installare sistemi di videosorveglianza. In questo Ascom vanta un accordo consolidato per attivare video allarmi antirapina con le Forze dell’Ordine già da tempo a disposizione dei Soci. La Città si impegna ad attivare in casi di investimenti di privati detrazioni IMU e TASI. Iren, dal proprio canto, interverrà a potenziare l’illuminazione pubblica, soprattutto nei quartieri periferici e nelle aree più esposte.

    Nelle circoscrizioni verranno istituiti tavoli anticrisi; verranno approntate misure per gli anziani, azioni di contrasto alla violenza sulle donne e al disagio minorile, l’interscambio di informazioni sui fenomeni criminali, l’individuazione e regolamentazione delle aree urbane da sottoporre a particolare tutela e prevenzione, interventi per l’inclusione sociale e la solidarietà sociale, progetti educativi alla legalità.

    Sviluppo integrato del territorio in chiave turistica.

    Tra le idee innovative dell'accordo il prefetto Palomba ha tenuto a sottolineare quella del Distretto turistico a burocrazia zero in una città come Torino che ha avuto un forte impulso turistico e che nei prossimi anni vedrà le celebrazioni di alcuni eventi come le Atp finals di tennis.

    Avere un distretto turistico a burocrazia zero nel torinese significa accedere ad agevolazioni amministrative, finanziarie, per ricerca e sviluppo, a sportelli unici Fisco-Inps, creando un territorio nel quale la legge prevede l’applicazione di specifiche misure di semplificazione amministrativa, dove sperimentare, insieme all’associazione ed in un sistema a rete, dei progetti pilota su porzioni di città.

    “Per tutti i nostri Associati -  dichiara la Presidente Ascom Confcommercio Torino Maria Luisa Coppa - si tratta di una importante occasione, da tempo sollecitata, volta a coniugare maggiore sicurezza ed un territorio più accogliente ed inclusivo, che sappia mettere a sistema le risorse pubbliche e private per investire in un’economia territoriale che porta sviluppo”.

    Ascom Torino organizzerà a breve un incontro informativo ed attiverà sin dal mese di gennaio uno sportello informativo per le Aziende che vogliano approfondire contenuti ed opportunità, mentre si impegna a monitorare l’attuazione del protocollo con le Istituzioni e gli stakeholders coinvolti e ad aggiornare gli operatori.

     

    Per saperne di più, potete scaricare

    il testo dell'accordo firmato
    le schede sull'accordo sicurezza
    le schede sul distretto turistico a burocrazia zero
    oppurecontattare i nostri uffici scrivendo a direzione@ascomtorino.it