1. Lente
  1. testoConsulta i corsi gratuiti promossi da EBT-EBTL
    altezza1
    colore89D2E0
    icona150
  2. testoTi serve credito? Hai provato a chiedere a noi?
    altezza1
    colore80579E
    icona230
  3. testoIl Mercato della Pubblica Aministrazione
    altezza1
    colore32A78E
    icona20
  1. testoHai un'IDEA e vuoi creare un'IMPRESA? MIP ti può aiutare!
    altezza1
    coloreFEBD42
    icona320
  2. testoScopri tutti i vantaggi di essere Socio
    altezza1
    colore53C7A0
    icona530
  3. testoSfoglia i nostri negozi in vetrina
    altezza1
    coloreDB241F
    icona110

Soluzioni

  • Per evitare interruzione dei flussi di cassa, stampa e consegna comunque al cliente la fattura cartacea. Hai 10 giorni per inviarla all’Agenzia delle Entrate. 

  • Se il tuo cliente è un privato e non ti ha ancora comunicato il codice destinatario puoi inserire 7 zeri nel campo apposito ed emettere comunque la fattura in formato xml, in modo da potergli consegnare copia cartacea. 

  • Una fattura inviata allo SDI dell’Agenzia delle Entrate non è per questo considerata emessa. Devi attendere la ricevuta di consegna per caricarla in contabilità. Ricordati di verificare periodicamente lo stato degli invii. Potresti trovare delle anomalie. 

  • Se trovi un’anomalia nel riscontro dell’Agenzia dovrai re-inviare la fattura, mantenendo la numerazione originale e correggendo l’errore, entro i 5 giorni successivi alla comunicazione di scarto. 

  • Nel caso in cui una fattura sia stata emessa ed accettata dall’SDI non potrà più essere annullata anche se sbagliata, ma potrà essere corretta con una nota di credito (sempre in formato elettronico).  

  • Ricordati di verificare che le fatture stampate corrispondano alle fatture inviate all’Agenzia delle Entrate