1. Lente
  1. testo... scopri come risparmiare Energia in Ascom!
    altezza1
    coloreEE5F39
    icona330
  2. testoIl Mercato della Pubblica Aministrazione
    altezza1
    colore32A78E
    icona20
  3. testoTi serve credito? Hai provato a chiedere a noi?
    altezza1
    colore80579E
    icona230
  1. testoScopri tutti i vantaggi di essere Socio
    altezza1
    colore53C7A0
    icona530
  2. altezza1
    coloreFEBD42
    icona300

Dettaglio News

Principali
  1. titolo

    Dal primo gennaio buste di plastica addio

  2. sottotitolo

  3. immagine
  4. testo

    Dal primo gennaio 2011 entra in vigore il divieto di commercializzare sacchi di plastica non conformi ai requisiti di biodegradabilita' e lo smaltimento delle scorte di queste buste sara' possibile solo a a titolo gratuito. 

    E' quanto precisa in una nota il ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo in relazione ai numerosi quesiti pervenuti al ministero. 

    "Il divieto di commercializzazione dei sacchi da asporto merci non conformi ai requisiti di biodegradabilita' indicati dagli standard tecnici europei vigenti - si legge nella nota - sara' in vigore dal 1°
    gennaio 2011". 

    "Resta consentito lo smaltimento delle scorte in giacenza negli esercizi artigianali e commerciali alla data del 31 dicembre 2010 - precisa ancora la nota - purchè la cessione sia operata in favore dei consumatori ed esclusivamente a titolo gratuito. Il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e il Ministero dello Sviluppo economico, in collaborazione con le autorità competenti, effettueranno controlli per verificare il rigoroso rispetto della normativa vigente".

    Si rammenta con l'occasione che la Città di Torino aveva già anticipato tale divieto in virtù del protocollo di intesa intercategoriale sottoscritto nell'inverno scorso.

    Per ulteriori informazioni vedi le precisazioni dei competenti Ministeri.