1. Lente
  1. testo... scopri come risparmiare Energia in Ascom!
    altezza1
    coloreEE5F39
    icona330
  2. testoIl Mercato della Pubblica Aministrazione
    altezza1
    coloreE83F76
    icona20
  3. testoTi serve credito? Hai provato a chiedere a noi?
    altezza1
    colore80579E
    icona230
  1. testoScopri tutti i vantaggi di essere Socio
    altezza1
    colore53C7A0
    icona530
  2. altezza1
    coloreFEBD42
    icona300
  3. altezza1
    coloreFEBD42
    icona300

Dettaglio News

Principali
  1. titolo

    decontribuzione dei contratti di solidarietà

  2. sottotitolo

  3. immagine
  4. testo

    Si evidenziano di seguito due recenti iniziative tra loro correlate poste in essere dal Ministero del Lavoro in materia di decontribuzione dei contratti di solidarietà.

    Il 30 settembre 2019 è stato emanato il Decreto Interministeriale n. 278 del Ministero del Lavoro di concerto con il  Ministero dell'Economia e delle Finanze con il quale è stata disposta la riduzione contributiva, di cui all'art. 6, comma 4 della Legge n. 510/1996, riconosciuta in favore delle imprese che stipulano contratti di solidarietà ai sensi degli articoli 1 e 2, Decreto Legge 30 ottobre 1984, n. 726, convertito, con modificazioni, dalla Legge 19 dicembre 1984, n. 863, nonché ai sensi dell'articolo 21, comma 1, lett. c), D. L.vo 14 settembre 2015, n. 148

    ***

    Il 3 ottobre 2019  il Ministero del Lavoro con circolare n. 17 ha fornito istruzioni operative per la concessione delle riduzioni contributive previste dal predetto Decreto che vengono riconosciute per un periodo massimo di 24 mesi nella misura del 35% della contribuzione dovuta per i lavoratori in solidarietà.

    ***

    In particolare, il Ministero del lavoro ha semplificato le modalità per l'invio, da parte delle imprese beneficiarie, della domanda di decontribuzione.

    A partire da quest'anno, le domande devono essere presentate esclusivamente per via telematica, utilizzando l'applicativo web "sgravicdsonline", che sarà reso disponibile dal 2 novembre al 10 dicembre di ogni anno, al quale si può accedere con le credenziali del sistema "cliclavoro.

    In tale applicativo è possibile compilare l'istanza, completa di elenco nominativo dei lavoratori interessati, contenente per ciascun nominativo la percentuale di riduzione oraria applicata che sia superiore al 20%, nonché di numero e data della marca da bollo che sarà mantenuta agli atti dall'istante.

    È importante precisare che il Ministero ha chiarito che nessuna altra procedura né modulistica è ammessa per la compilazione delle istanze di decontribuzione da parte delle imprese.

    L'istanza, infatti, deve essere presentata al Ministero esclusivamente attraverso il nuovo applicativo, non essendo più ammesso l'invio a mezzo PEC, e dovrà contenere, a pena d'inammissibilità, la stima della riduzione contributiva richiesta ed il codice pratica relativo alla domanda di integrazione salariale per contratto di solidarietà presentata nel sistema "Cigs online".

    Ulteriori approfondimenti sono già disponibili nel Decreto Interministeriale 278/2019 e nella circolare 17/2019