1. Lente
  1. testo
    altezza1
    coloref0f0ed
    icona999
  2. testo
    altezza1
    coloref0f0ed
    icona999
  3. testo
    altezza1
    coloref0f0ed
    icona999
  1. testo
    altezza1
    coloref0f0ed
    icona999
  2. testo
    altezza1
    coloref0f0ed
    icona999

Dettaglio News

Principali
  1. titolo

    Covid-19 - Pubblicato il Decreto Legge Natale: ecco quali sono le nuove regole

  2. sottotitolo

  3. immagineitalia rosso
  4. testo

    E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il DL Natale con cui viene istituita la zona rossa nelle giornate festive e prefestive del periodo dal 24 dicembre al 6 gennaio (si applicano i contenuti dell'art.3 del DPCM 3 dicembre - che le regola); nei giorni feriali del periodo in questione si istituisce la zona arancione (con le regole previste dall'art.2 del citato DPCM 3 dicembre). Previsti ristori, in misura pari a quella corrisposta dal DL Rilancio, solo per il settore della somministrazione.

    Leggi il decreto legge 72 del 18 dicmebre 2020 
    Consulta le schede grafiche con la sintesi delle misure

    Leggi la circolare del Ministro dell'Interno del 22 dicembre

    Ferme restando le disposizioni già introdotte dal decreto-legge 2 dicembre 2020, n. 158, in materia di spostamenti all’interno o per il territorio nazionale nel periodo compreso tra il 21 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021, il testo prevede:


    ZONA ROSSA

    - nei giorni festivi e prefestivi compresi tra il 24 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021, sull’intero territorio nazionale, si applicano le misure previste dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020 per le cosiddette “zone rosse”, cioè le aree caratterizzate da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto; Chiuse quindi le attività di commercio al dettaglio, salvo quelle contemplate dall'allegato 23, i servizi alla persona ( eccetto parrucchieri, lavanderie, pompe funebri) e i mercati, ad eccezione dei banchi di beni alimentari;
    QUI LE ATTIVITA' CONSENTITE ANCHE IN ZONA ROSSA

    ZONA ARANCIONE

    - nei giorni 28, 29, 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021, sull’intero territorio nazionale, si applicano le misure previste dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020 per le cosiddette “zone arancioni”, cioè le aree caratterizzate da uno scenario di elevata gravità e da un livello di rischio alto, con chiusura quindi di bar, ristoranti, pubblici esercizi. . Negli stessi giorni, sono tuttavia consentiti gli spostamenti dai Comuni con popolazione massima di 5.000 abitanti verso località distanti non più di 30 chilometri, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia;


    ZONA GIALLA

    - nei giorni 19, 20, 21, 22 e 23 rimangono in vigore le attuali regole del Piemonte. Per tutti i pubblici esercizi rimane sempre consentito l'asporto fino alle 22 e il delivery senza limiti di orario.



    SPOSTAMENTI

    - oltre agli spostamenti già consentiti, nel periodo compreso tra il 24 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021, tra le ore 5.00 e le ore 22.00, è consentito, una sola volta al giorno, spostarsi, in un massimo di due persone, verso una sola abitazione privata della propria regione. Alla persona o alle due persone che si spostano potranno accompagnarsi i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con queste persone convivono.



    RISTORI 

    Previsti ulteriori ristori, evidentemente non proporzionati alle perdite del periodo, per le sole attività di servizi per ristorazione. Tali attività riceveranno un contributo pari a quello già ottenuto in seguito all’approvazione del cosiddetto “decreto rilancio” (decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34).

    Escluse invece tutte le altre attività fortemente penalizzate.

    Non possiamo che esprimere sconcerto e rabbia per l'ennesima misura che sacrifica le imprese per colmare l'incapacità di chi ha fallito nella lotta al virus.


    Questo il primo commento della Presidente Ascom Maria Luisa Coppa

    https://www.facebook.com/1215284706/posts/10219204734528596/

    Qui il comunicato della Presidente Ascom Maria Luisa Coppa e del Predidente Epat Alessandro Mautino