1. Lente
  1. testo... scopri come risparmiare Energia in Ascom !
    altezza1
    coloreEE5F39
    icona330
  2. testo
    altezza1
    colore3375A9
    icona20
  3. testoIl mensile dell'Ascom
    altezza1
    colore41ACCB
    icona260
  1. testoScopri tutti i vantaggi di essere Socio
    altezza1
    colore53C7A0
    icona210
  2. testoScopri le novità 2017
    altezza1
    coloreFEBD42
    icona390

Dettaglio News

Principali
  1. titolo

    Crescono le imprese straniere in Piemonte

  2. sottotitolo

  3. immagine
  4. testo

    A fine 2016, le imprese straniere registrate in Italia hanno raggiunto le 571.255 unità, il 9,4% delle imprese complessivamente censite presso i Registri delle Camere di commercio localizzate sul territorio nazionale. Le aziende guidate da stranieri costituiscono una quota ancora limitata dell’intero tessuto imprenditoriale, sebbene risultino in costante crescita.

    A livello geografico, emerge come la Toscana si confermi la realtà con la maggiore incidenza di aziende straniere sul totale delle imprese registrate nel territorio regionale (12,9%), seguita da Liguria (12,2%), Lombardia (11,5%), Lazio (11,5%), Friuli Venezia Giulia (11,3%), Emilia Romagna (10,9%) e Veneto (9,7%). Il Piemonte si trova in ottava posizione, con un’incidenza delle imprese straniere sul totale delle imprese regionali pari al 9,4%.

     

    Delle circa 383mila imprese aventi sede in Piemonte a fine 2016, infatti, poco meno di una su dieci risulta guidata da stranieri: in base ai dati del Registro imprese delle Camere di commercio, emerge come al 31 dicembre 2016 le imprese straniere registrate in Piemonte ammontino a 41.459, quasi 4.500 in più rispetto allo stesso periodo del 2011.

     

    A livello settoriale, il primo comparto per presenza di imprese straniere risulta, anche nel 2016, quello delle costruzioni, con 13.405 unità. Il settore edile, che ha vissuto una situazione particolarmente penalizzante negli ultimi anni, ha evidenziato, per la componente straniera una sostanziale stabilità, registrando un tasso di crescita del +1,2%.

     

    Tra i principali settori di specializzazione delle imprese straniere troviamo anche il commercio, che ha manifestato nel 2016 una dinamica positiva (+2,4%), il turismo, cresciuto del 6,3%, e le attività manifatturiere (+7,1%).


    Per ulteriori dettagli vedi il testo integrale del comunicato Unioncamere Piemonte