1. Lente
    inside.list.records.vw_ascom_box_menu.empty
    inside.list.records.vw_ascom_box_menu.empty

Dettaglio News

Principali
  1. titolo

    Indicazioni operative ai locali d’intrattenimento dettate dal Silb, - Sindacato Italiano sale da Ballo - a seguito dei tragici fatti di Corinaldo

  2. sottotitolo

  3. immagine
  4. testoNel corso dell'esercizio dell'attività di intrattenimento e ballo affinchè non vengano alterate le condizioni di sicurezza occorre verificare che sussistano le seguenti condizioni ed in particolare:

    a)    i sistemi di vie di uscita devono essere tenuti costantemente sgombri da qualsiasi materiale che possa ostacolare l'esodo delle persone e costituire pericolo per la propagazione di un incendio;

    b)    prima dell'inizio di qualsiasi manifestazione deve essere controllata la funzionalità del sistema di vie di uscita, il corretto funzionamento dei serramenti delle porte, nonché degli impianti e delle attrezzature di sicurezza;

    Per una lettura completa delle norme che disciplinano la gestione della sicurezza si rimanda agli artt. 18 e seguenti del predetto Decreto Ministeriale, dove sono dettate, anche, le istruzioni di sicurezza, le modalità di stesura del piano antincendio, del registro della sicurezza antincendio, delle verifiche sull'impianto elettrico, ecc.

    Per completezza di discorso si ricorda altresì che il Dm 10 marzo 1998, che detta i criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell'emergenza nei luoghi di lavoro ha classificato i locali di pubblico spettacolo a rischio elevato, pertanto ogni addetto dovrà svolgere un corso di formazione della durata di 16 ore e per quelli con capienza superiore a 100 posti, oltre ad una adeguata formazione, è previsto il conseguimento dell'attestato di idoneità tecnica di cui all' art.3 della legge n. 609 del 28.11.1996, con il superamento di un esame da svolgersi presso i Vigili del Fuoco.

    Alla luce di tutto quanto premesso e per rispondere all'esigenza di un rafforzamento delle misure di sicurezza, rispetto a quelle ordinariamente messe in campo, nel caso di svolgimento di particolari eventi, come quelli sopra ricordati, che presentino peculiari condizioni di criticità connesse alla tipologia dell'evento e al numero e alle caratteristiche dei partecipanti, si ritiene utile impartire le seguenti indicazioni in relazione ad alcune misure da adottare:

    1)    durante lo svolgimento dell'evento di pubblico spettacolo le luci di sala siano mantenute, sempre, accese in quanto, in molti casi, l'evento imprevisto, che scatena il panico, non fa mancare l'illuminazione ordinaria per cui non interviene l'illuminazione di emergenza e la fuga disordinata delle persone avviene al buio, senza poter individuare eventuali ostacoli, in quanto, per tali evenienze non risulta sufficiente la segnaletica di tipo luminoso installata sulle uscite di sicurezza che deve essere mantenuta sempre accesa durante l'esercizio dell' attività;

    2)    le porte di sicurezza siano presidiate da personale specializzato, per l'intera durata dell'evento, sia all'interno, sia all'esterno, in modo che ne sia garantita, in ogni momento, la massima funzionalità e siano immediatamente aperte, in caso di necessità. Il predetto personale dovrà, inoltre, essere in grado di portare il più pronto ed efficace ausilio in caso di incendio o altro pericolo;

    3)    prima dell'inizio dell'evento e durante, eventuali, intervalli programmati vengano date indicazioni, a voce e a gesti, del percorso più diretto da seguire per raggiungere le uscite di sicurezza, del tipo di quelle utilizzate sugli aerei;

    4)    siano predisposti controlli alle persone in ingresso, svolti da personale autorizzato e formato ai sensi del D.M. 6 ottobre 2009, in modo che non siano introdotte nel locale armi o oggetti atti ad offendere, sostanze psicotrope e bevande alcoliche, come previsto dall'Accordo Quadro sottoscritto con il Ministero dell'Interno il 21 giugno 2016.