1. Lente
  1. testo... scopri come risparmiare Energia in Ascom!
    altezza1
    coloreEE5F39
    icona330
  2. testoIl Mercato della Pubblica Aministrazione
    altezza1
    coloreE83F76
    icona20
  3. testoTi serve credito? Hai provato a chiedere a noi?
    altezza1
    colore80579E
    icona230
  1. testoScopri tutti i vantaggi di essere Socio
    altezza1
    colore53C7A0
    icona530

Dettaglio News

Principali
  1. titolo

    Pensione quota 100-Casi obbligo dichiarazione reddituale

  2. sottotitolo

  3. immagine
  4. testo

    I soggetti che abbiano avuto accesso alla pensione anticipata con la cosiddetta  “Quota 100” (almeno 62 anni di età e 38 di contribuzione) sono obbligati, qualora ricorrano i casi di seguito elencati, a produrre una dichiarazione reddituale avvalendosi di un apposito modulo - Mod. AP139 - predisposto dall'Inps.

    Ciò, al fine di consentire all'Istituto la verifica dell’eventuale incumulabilità del richiamato trattamento pensionistico con altri redditi da lavoro dipendente o autonomo, circostanza che comporterebbe la sospensione della pensione stessa.

    La pensione “Quota 100” infatti è incumulabile, fino al compimento dell’età pensionabile di vecchiaia, con il lavoro dipendente od autonomo, ad eccezione del lavoro occasionale per il quale siano stati percepiti redditi inferiori a 5.000 euro annui lordi.

    Pertanto, sono necessariamente tenuti a presentare la predetta dichiarazione reddituale i soggetti che già percepiscano il trattamento pensionistico “Quota 100” durante il periodo compreso fra la decorrenza della pensione ed il compimento dell’età pensionabile di vecchiaia, qualora in un anno abbiano conseguito o prevedano di conseguire:

    • A. redditi da lavoro autonomo o dipendente incumulabili con la pensione “Quota 100”
    • B. redditi da lavoro autonomo occasionale superiori a 5000 euro annui lordi
    • C. redditi da lavoro espressamente previsti come non influenti ai fini del divieto di cumulo
    • D. redditi derivanti da attività di lavoro svolte in periodi precedenti la decorrenza della Pensione quota 100.

    La citata dichiarazione deve essere trasmessa mediante il sito www.inps.it attraverso il servizio “Domanda di ricostituzione pensione”.

    Per ulteriori chiarimenti, si rimanda al Modulo Inps AP139 allegato alla presente.